Trattamenti sul Ginocchio

Alberto Caramagno è specializzato in numerose tecniche chirurgiche riguardanti il ginocchio.

Il ginocchio è la più grande articolazione del corpo umano. È anche tra quelle che più frequentemente subisce delle lesioni. Essa è costituita dalle estremità di femore e tibia e dalla rotula.

L’intera articolazione è stabilizzata da legamenti e tendini, che sono attaccati all’osso. I menischi, posti tra il femore e la tibia, forniscono ammortizzamento e assorbimento degli urti. La cartilagine che riveste le superfici ossee permette la fluidità del movimento.

Lesioni legamentose (parziali o totali), possono essere causate da rotazioni improvvise, cambiamenti di direzione o traumi diretti sull’articolazione.

Alcune lesioni possono essere curate conservativamente con l’uso di tutori e adeguata riabilitazione.

Il trattamento chiurgico più frequentemente eseguito è la ricostruzione del legamento crociato anteriore con tecniche artroscopiche.

I menischi possono rompersi per distorsioni e per traumi diretti sull’articolazione del ginocchio. Accanto alle lesioni traumatiche vi sono le lesioni degenerative, dovute principalmente alla progressiva usura delle fibrocartilagini meniscali.

Nella maggior parte dei casi il trattamento delle lesioni meniscali è chirurgico.

Il trattamento chirurgico più frequentemente eseguito è l’asportazione della parte di menisco lesionata o la sua riparazione con tecniche artroscopiche.

La cartilagine articolare può essere danneggiata per usura progressiva, da un trauma o alterazioni della vascolarizzazione locale.

Può essere curata con infiltrazioni di acido ialuronico e fisioterapia. A volte è indicata la chirurgia.

Il trattamento chirurgico più frequentemente eseguito è la condroplastica o le microfratture eseguite con tecniche artroscopiche, associate in alcuni casi all’uso di fattori di crescita piastrinici (PRP) o di sostituti cartilaginei.

La rotula è l’osso contenuto nelle espansioni tendinee del muscolo quadricipitale. I problemi più frequenti sono il malallineamento e l’instabilità della rotula, spesso in combinazione tra loro.

La ginnastica mirata e le infiltrazioni di acido ialuronico sono quasi sempre la prima scelta terapeutica. Talvolta si ricorre al trattamento chirurgico.

I trattamenti chirurgici più frequenti sono il riallineamento e/o la stabilizzazione con tecniche artroscopiche e non, e i trattamenti cartilaginei artroscopici (condroplastica e microfratture).

L’artrosi è una malattia degenerativa dell’articolazione che ne determina la progressiva usura i cui sintomi principali sono il dolore e il gonfiore.

La cura consiste inizialmente nell’utilizzo dei farmaci antiinfiammatori, ginnastica mirata, uso della borsa del ghiaccio, infiltrazioni con acido ialuronico.

In alcuni casi è necessario ricorrere al trattamento chirurgico con gli interventi di protesi parziale o totale.

Una frattura delle ossa che compongono il ginocchio può essere causata da una distorsione o da un trauma diretto.

Per le fratture composte la cura è l’immobilizzazione, seguita dalla riabilitazione.

Per le fratture scomposte il trattamento è generalmente chirurgico con l’utilizzo di mezzi di sintesi (placche, chiodi, viti, fissatori) talvolta con l’ausilio di tecniche artroscopiche.

knee-pain

Vizi di Allineamento (ginocchio varo – ginocchio valgo)

Un ginocchio varo (gambe ‘a parentesi’) o un ginocchio valgo (gambe a ‘X’) può essere fonte di eccessiva usura cartilaginea per la maggiore concentrazione del carico su una zona dell’articolazione e quindi fonte di dolore.

Nell’adulto non c’è possibilità di correggere conservativamente un vizio di allineamento ma solo fornire misure di supporto (tutori, ginnastica, trattamenti sulla cartilagine).

Possibili trattamenti correttivi sono gli interventi di riallineamento eseguiti per mezzo delle cosiddette ‘osteotomie’ eseguite in combinazione con trattamenti artroscopici.

Call Now Button